Rosignano, 31 dicembre 2013 – Dal 1° gennaio 2014 per la Società Autostrada Tirrenica p.A. la variazione da applicare alla tariffa unitaria chilometrica è pari al 5,00%.
Il decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, n. 490 del 31.12.2013 ha determinato provvisoriamente nella misura del 5,00% l’adeguamento tariffario, nelle more dell’aggiornamento del Piano Economico Finanziario da presentare al CIPE entro il 30 giugno 2014 che prevederà le modalità di recupero della differenza tra l’effettivo aggiornamento tariffario dovuto e quello oggi riconosciuto.

Ai fini del calcolo del pedaggio, si moltiplica la tariffa unitaria chilometrica, comprensiva delle maggiorazioni tariffarie a beneficio dello Stato, per la percorrenza chilometrica convenzionale. All’importo ottenuto si aggiunge l’IVA e si applica l’arrotondamento previsto dal decreto interministeriale 12 novembre 2001, n. 10440/28/133, per eccesso o per difetto ai 10 centesimi di euro. Per effetto di tale arrotondamento, la variazione del pedaggio all’utente può essere superiore o inferiore o anche nulla rispetto alla variazione tariffaria sopra indicata.