SAT rende nota un’ informativa della Protezione Civile di Roma da cui si apprende che molto spesso, in occasione di incidenti stradali, gli operatori di ambulanze si trovano in difficoltà nel selezionare il numero più utile da contattare tra quelli salvati nella lunga lista presente nella rubrica del telefono portatile dei feriti.
Per ovviare a questo problema, dagli stessi operatori è stata lanciata la proposta che ciascuno inserisca nella lista dei suoi contatti uno specifico acronimo: ICE (In Case of Emergency), sotto cui segnare la persona che dovrà essere contattata da operatori, polizia, pompieri o primi soccorritori.
Nel caso in cui ci fossero più persone da contattare, le definizioni da inserire potranno essere ICE1, ICE2, ICE3, etc..
L’idea, utile, facile da divulgare e senza costi, è stata promossa anche dalle autorità preposte al soccorso e sarebbe opportuno diventasse un’abitudine diffusa.
A tal fine, la SAT, condividendo l’iniziativa, invita gli utenti ad utilizzare la procedura proposta.