L’autostrada Livorno - San Pietro in Palazzi, prima tratta della Livorno Civitavecchia, costituisce il prolungamento verso sud della direttrice Ligure Tirrenica (A 12).Consente il collegamento, lungo il Corridoio Plurimodale Tirrenico, tra Piemonte, Liguria, Lombardia, Firenze, Valdarno e Grosseto, l’Argentario, la Sardegna, Roma e il Sud.
La tratta autostradale si estende attualmente per circa 40 Km che iniziano poco a nord di Livorno, dove ci si connette senza soluzione di continuità con l’autostrada “Sestri Levante – Livorno” gestita dalla S.A.L.T., e terminano al Km 210,023 in prossimità dello svincolo di Cecina Nord della SS1 Aurelia.
La sezione trasversale, di dimensioni pari a 24 m, è costituita da due carreggiate separate da uno spartitraffico di 3 m; ogni carreggiata è costituita da due corsie di 3,75 m ciascuna, più una corsia di emergenza di 3 m
Venendo da Nord il tracciato autostradale attraversa la pianura pisana – livornese entro l’area di salvaguardia del parco Naturaledi Migliarino – S. Rossore – Massaciuccoli. Si prosegue verso Sud lungo un tracciato sinuoso di fondovalle entro dolci rilievi collinari con estese vegetazioni di macchia mediterranea alternata a vaste zone coltivate e filari di pini e cipressi.
Il tratto terminale converge verso la costa, collegando le località balneari della Costa degli Etruschi con prosecuzione perl’Isola d’Elba e la Maremma. L’autostrada è dotata di due moderne aree di servizio con ampi parcheggi per auto e autotreni e con strutture apposite per camper e roulottes, con spazi verdi per il relax, servizi per portatori di handicap e nurseries.
Percorrendo l’autostrada verso sud si incontra l’ area di servizio Savalano dotata di ristorante My Chef e rifornimento di carburante API marchio IP.
In direzione nord è operativa l’area di servizio Fine con ristorante Autogrill e rifornimento di carburante API marchio IP.
Gli uffici operativi si trovano presso Rosignano Marittimo, all’interno di essi è presente il Punto Blu dedicato al servizio e all’assistenza della clientela.

Il tratto a sud che va da Civitavecchia a Tarquinia, aperto al traffico in data 22 marzo 2016 e con pedaggiamento dal 1° aprile 2016, ricade nel Comune di Tarquinia per una lunghezza di 14,65 Km e si innesta in prosecuzione con l'Autostrada A12 Roma - Civitavecchia.

L'infrastruttura ripercorre il sedime esistente dell'Aurelia, allargata da strada extraurbana a due corsie a sezione tipo autostradale di larghezza pari a 24 metri, composta da due carreggiate distinte suddivise da un margine di 3 metri. La sovrapposizione dell'infrastruttura al percorso dell'Aurelia ha ridotto notevolmente l'impatto sul territorio ed ha risolto quello che è stato per anni un nodo critico del traffico che generava rallentamenti.